Skip to content

“Lettere d’amore alla mia città”: presentato il libro di Guido Crucitti, grande successo

17 dicembre 2009

di David Crucitti – Il forte acquazzone che ieri pomeriggio ha investito per qualche ora la città di colpo si interrompe, e il Salone delle Conferenze del Palazzo della Provincia si riempie del suo pubblico. Sono politici, imprenditori, professionisti, ma soprattutto sono persone comuni, persone normali, umili, cittadini che hanno voluto dare l’ennesimo e forse ultimo tributo ad un uomo che è stato capace di farsi amare dalla sua gente, dai suoi concittadini che tanto ha considerato non come semplici persone, ma come specchio dell’insegnamento cristiano, “l’amore per il prossimo”.

Ieri sera al Palazzo della Provincia si è presentato un libro, o meglio dire una raccolta dedicata a Guido Crucitti, personaggio conosciutissimo a Reggio per via del suo totale e incondizionato impegno sociale a protezione dei deboli ed a difesa della città. Il titolo è “ Lettere d’amore alla mia città”, e raccoglie circa novanta articoli, scelti tra migliaia, che Guido ha pubblicato nei quotidiani locali tra il 1977 e il 2007, fin quando, a 65 anni, un Mesotelioma provocato da inalazione di fibre di amianto non lo ha ucciso.

La presentazione del libro è affidata all’avvocato Vincenzo Panuccio ed al giornalista Carlo Parisi, due uomini che di Guido Crucitti ne conoscono bene quasi ogni aspetto, ma soprattutto due professioni che Guido ha saputo ben rappresentare senza mai di esse farne parte.

Franco Arcidiaco, editore di Città del Sole Edizioni che ha seguito e pubblicato il libro, dopo un breve riassunto del personaggio Guido, consegna il microfono.

Esordisce l’avv. Panuccio che è un fiume in piena, racconta per circa tre quarti d’ora i passi salienti del libro, si sofferma sui pensieri più profondi, sui sentimenti del compianto autore, i temi più significativi da lui trattati e la sofferenza che spesso, la realtà, lascia in Guido Crucitti. Dettagliatamente, l’anziano avvocato, parla di quel sottile velo di turbamento che solo grandi uomini possono provare.

Continua definendo gli articoli di Guido come frecce mansuete scoccate all’indirizzo di personaggi ben stabiliti ( Prefetti, Procure, Sindaci, Vescovi ecc.), senza alcun timore -afferma- Guido denunciava i problemi e spesso, su questi, ci ritornava più volte. L’avvocato ha molto da leggere e commentare, ma stranamente, fra il pubblico, non vola una mosca, sono tutti coinvolti.

Carlo Parisi, giornalista, conosce benissimo il personaggio, racconta del totale spazio che concedeva agli articoli di Guido Crucitti quando, continuamente, questi arrivavano al suo giornale. Parla di un uomo che denunciava i problemi della collettività e che puntualmente ne proponeva la soluzione. Guido –continua-  non voleva essere un giornalista, a lui bastava segnalare un problema sociale con la speranza che questo venisse risolto, questa città gli deve tanto, molte opere sono state completate o attuate grazie ai suoi interventi, è stato un grande uomo che non ha nulla da invidiare a personaggi che con troppa facilità vengono “innalzati”.  

Infine parlano gli ideatori ed organizzatori del libro: il giudice Francesco Tripodi afferma che in Guido ha visto colui che denuncia senza violenza, grida e scontri, sostiene che se la politica attuale avesse queste caratteristiche, sicuramente ci sarebbe un progresso spirituale che eviterebbe determinate spiacevoli situazioni che purtroppo oggi siamo costretti a subire e vedere.

Della stessa idea è il prof. Francesco Manganaro, direttore istituto Lanza, che afferma di essersi sentito orgoglioso di sponsorizzare il libro di una persona attenta ai problemi cittadini e vedendo in Guido Crucitti un esempio per tutti, soprattutto per i giovani.

Come per tanti uomini che hanno lasciato un segno nella storia, anche per Guido Crucitti le parole non bastano per quantificare e ammortizzare tale perdita, i racconti, gli articoli o i libri, forse, potranno in qualche modo far comprendere la ricchezza spirituale e l’insegnamento civico e morale che ha seminato intorno a se.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: