Skip to content

Reggio: Ospedali Riuniti in subbuglio

21 aprile 2010

 

di David Crucitti – Già da qualche ora una cinquantina di dipendenti sanitari di varie categorie sono presenti all’interno della Direzione Generale dell’azienda Bianchi-Melacrino-Morelli, sono li per attestare il loro personale rifiuto ad alcune scelte dettate, secondo loro, da una superficiale spartizione dei ruoli. A Marzo 2009 viene bandito un concorso interno per 12 posti di coordinatore infermieristico ( una volta chiamati caposala), oggi, a Palazzo Gangeri, viene pubblicata all’albo pretorio della direzione generale la graduatoria, scoppia l’inferno, ed a tanti non va giù. Nuccio Azzarà, consigliere comunale di opposizione, nonché segretario provinciale UIL, FPL di Reggio Calabria, è a capo dell’occupazione che oggi ha interessato gli alti locali degli ospedali Riuniti. Azzarà – afferma- “ Questa mattina c’è stato un incontro con il Direttore Generale dell’azienda ospedaliera cittadina, il dott. Mario Santagati, nel confronto si sono chieste delle risposte di carattere pratico che riguardano l’avviso interno attraverso il quale si dovevano individuare 12 coordinatori infermieristici, tecnici di laboratorio e di radiologia. Il sindacato ha fatto presente al dott. Santagati che la graduatoria scaturita dalla graduatoria di esame, in parte, non rispondeva ai requisiti professionali tali da poter indurre il tanto atteso impulso professionale indispensabile al buon andamento di numerose unità operative”. –continua- “ Si è colta l’occasione di comunicare che l’azione posta in essere dall’amministrazione, nel contempo ha fortemente demotivato e mortificato quanti da tempo, con grandi sacrifici, svolgono tali funzioni di caposala senza il dovuto corrispettivo economico. Si sono voluti avvantaggiare alcuni dipendenti che sicuramente non hanno brillato per attaccamento al dovere ed alle pratiche assistenziali”.

Azzarà non fa sconti, sembra che non parli da una vita e -continua- “ Si è chiesto al Direttore Generale di voler revocare l’atto deliberatorio che formalizza suddette graduatorie, e nelle more di tale adempimento, il sindacato farà giungere per iscritto tutte le lamentele ed i vari vizi procedurali in cui è in corsa l’amministrazione sanitaria”. –continua- “ Per dare maggiore forza a tale azione, CGIL e UIL hanno indetto un’assemblea permanente presso i locali della Direzione Generale, indicando nel contempo una conferenza stampa che si terrà domani nei su citati locali, saranno affrontati i problemi che da tempo affliggono ed impediscono il decollo dell’azienda sanitaria di cui il dott. Santagati ne è il maggior responsabile. Si tratteranno temi come l’agibilità delle sale operatorie, carenza di personale infermieristico, carenze igienico-sanitarie, cardiochirurgia ed elisoccorso, nonché la mancata inaugurazione del gruppo centralizzato delle sale operatorie”.

Azzarà conclude coinvolgendo alcuni primari dell’ospedale e –afferma- “ Essendo i caposala i principali collaboratori dei reparti, alcuni primari, nell’odierna giornata, hanno fatto giungere al sindacato la loro personale condivisione alla “dura” presa di posizione presa, aggiungendo, alcuni di loro, che non accetteranno coordinatori infermieristici, nominati dall’alto, non in grado di assolvere al delicato compito in cui sono chiamati”.

David Crucitti

Annunci
One Comment leave one →
  1. astopsTittasp permalink
    15 febbraio 2012 10:10

    Meraviglioso, questa è una frase molto prezioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: