Skip to content

Reggio: “area pericolosa al Rione S. Anna”, lo sfogo dei negozianti

22 maggio 2010

 

di David Crucitti – Gli abitanti del rione S. Anna sono esausti, increduli e forse anche rassegnati ad una situazione che si protrae da quasi un trentennio, ma le segnalazioni arrivano comunque. Sono semplici cittadini, ma anche consiglieri circoscrizionali che mettono all’attenzione dell’opinione pubblica una grave situazione di degrado urbano al centro storico della città, ma non è tutto, oltre al degrado, come afferma il consigliere della I circoscrizione Stefano Viola, si parla anche di rischio sanitario, ma andiamo per ordine. Percorrendo via Argine destro Calopinace mare-monte, questa strada si incrocia con via Marvasi, proprio in questo incrocio è presente una vasta area totalmente abbandonata, erbacce, ruderi e tutto quello che ne consegue. Sono soprattutto i commercianti a lamentarsi, i titolari di quei negozi che devono svolgere la loro attività a ridosso della suddetta area. Affermano che la situazione è inaccettabile, soprattutto in estate quando il cattivo odore che arriva da quell’area è insopportabile, una donna invece afferma di possedere dei certificati medici che attestano alcuni problemi di salute della madre, causati proprio dal degrado presente accanto al suo negozio.

L’area in questione è recintata, impossibile entrarci, ma non per i gatti e i topi, un anziano signore mostra la grandezza dei topi che, dal balcone di casa sua, vede gironzolare indisturbati all’interno della recinzione, sono ratti enormi che non disdegnano di uscire all’esterno e banchettare vicino ai cassonetti li presenti. Un commerciante, con 25 anni di attività alle spalle, afferma che molti politici, nel corso degli anni, si sono recati sul posto, ma mai è successo nulla, non si capisce bene perché nessuno possa mettere la parola fine ad un disagio cittadino, magari sfruttando l’area per realizzarci un’area verde, parcheggi o luogo di svago per bambini.

Per avere un’analisi completa e più limpida della situazione, abbiamo ascoltato il presidente della I Circoscrizione, Giuseppe Altobruno che immediatamente si schiera dalla parte del cittadino. “La drammatica situazione che riguarda l’area abbandonata in zona S. Anna è stata più volte presa in considerazione” –afferma Altobruno- “ io sottoscritto, in veste di presidente di circoscrizione, mi sono interessato al problema per capire quali possano essere gli strumenti necessari per poter accedere all’area e procedere ad un’operazione di bonifica, pur sapendo che è in corso un procedimento fallimentare che si trascina da trent’anni”.

–continua- “ Ci siamo rivolti ad una banca che ci sembrava fosse a credito di quest’area, ma abbiamo scoperto che le banche responsabili di quel territorio sono più di una”. Altobruno conclude con un chiaro messaggio a chi di competenza, “Trattandosi di un sito che presenta gravi problemi igienico sanitari, è fondamentale attivare al più presto gli strumenti politici ed amministrativi affinché si arrivi, in breve tempo, alla risoluzione di un problema che si trascina ormai da troppi anni”.

Non è comunque da sottovalutare un’altra problematica, l’erbaccia presente nel sito potrebbe prendere fuoco a contatto con il sole cocente, e non dimentichiamo che accanto ci sono negozi e abitazioni, Altobruno afferma che bisogna attivarsi al più presto per risolvere il tutto, ma per molti l’intervento dovrebbe essere immediato almeno per quello che riguarda la bonifica. A S. Anna è presente un’area a serio rischio per la salute pubblica, bene prezioso al quale, a volte, in questa città non si da l’ importanza che merita.

David Crucitti

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: