Skip to content
12 commenti leave one →
  1. andrea coccolo permalink
    12 maggio 2011 10:10

    non voglio fare un commento ma vorrei un suggerimento se possibile………mia moglie è ricoverata ad udine perche alla 29 settimana nostra figlia presenta liquido amniotico all interno del suo corpicino precisamente nell addome e in testa domani 13 05 2011 si decidera cosa fare si pensa ad un ifezzione contratto 2 -3 settimane fa da mia moglie si attende l ultimo esame sierologico dopo che tutti gli altri hanno dato esito negativo se si decide per il taglio ci sono probabilita visto che i polmoni non sono ancora sviluppati ???? perfavore aiutatemi grazie a tutti

  2. Monica permalink
    27 agosto 2012 10:10

    Sono la mamma del piccolo Ermanno che dal 17.03.2003 non c’è più. Voglio dare un grande abbraccio al Dott. Nicolò che per il mio piccolino ha dato anima e cuore per potergli salvare la vita; infatti nel gennaio 2003, si è organizzato con l’equipe di Taormina, ed hanno operato al cuoricino il mio piccolo all’interno dello stesso reparto. L’esito è stato positivo, ma pultroppo dopo due mesi Ermanno non c’è l’ha fatta, ma è solo grazie alla fibra forte di mio figlio ed alla caparbietà di non arrendersi del dott. Nicolò e dei suoi colleghi che ho potuto godere di mio figlio per circa quattro mesi (29.11.2002 – 17.03.2003).
    Un caloroso abbraccio mamma Monica

  3. valerio branca permalink
    22 settembre 2012 10:10

    io sono il padre di tre gemelli nati a febbraio del 2010. I piccoli sono stati per alcune settimane ricoverati presso il reparto di neonatologia. Per la femminuccia c’è stata qualche preoccupazione in più rispetto agli altri due che ,invece, non hanno avuto particolari problemi. Del dott Nicolò ricordo il sorriso rassicurante e la sua mano sulla mia spalla quando, arrivato in reparto, ho visto la mia piccola in terapia intensiva ed il mondo, in quel momento, mi è caduto addosso. Ma il personale tutto mi ha rassicurato (sono stati bravi e garbati proprio tutti) e mi sono sentito anche io protetto come vedevo proteggere e curare i tanti piccoli dentro le incubatrici. Provo grande ammirazione per il dottor Nicolò perchè dopo due minuti trascorsi con lui ti sembra di conoscerlo da sempre, ti rassicura, ti sa dire le cose (anche quelle non piacevoli) , ti spiega la situazione con tatto e competenza. E’ un MEDICO , una persona seria e perbene , di quelle che non hanno bisogno della telefonata dell’amico per avere particolare riguardo per un paziente. Tratta tutti con la medesima serietà, competenza ed attenzione. Leggo con grande emozione la testimonianza di mamma Monica che, nonostante la perdita del piccolo, conferma quanto di buono ho visto in reparto anche da parte di chi ha vissuto un triste epilogo della propria esperienza.
    papà Valerio

    • davidcrucitti permalink*
      22 settembre 2012 10:10

      Grazie a Monica e a Valerio per le straordinarie testimonianze. D.C.

  4. 8 agosto 2013 10:10

    Il professore Nicolò era primario quando la mia bambina è stata nel suo reparto è un uomo di elevato spessore umano e professionale, porto nel mio cuore l’immensa gratitudine per la sua caparbietà : ha fatto di tutto perchè Aurora si salvasse senza risparmio d’intenti e di energie! Se il paradiso esiste lui, un giorno, ci entrerà grandemente..grazie all’infinito esimio professore…lei è davvero una persona speciale!!!

  5. francesco riotto permalink
    3 ottobre 2013 10:10

    Sono francesco riotto un neo papa’dal 25 sttembre…di un bel bambino nato alla 34 esima settimana di un kilo e 600 grammi circa…….molto vispo e movimentato con una grande voglia di fare capricci….e’molto dolce e bello ed odora di caramelle al latte diciamo un confettino molto furbone…….trasferito in neonatologia gli facciamo compagnia ogni tre ore dal 25 settembre……anche se la compagnia non gli manca col personale addetto molto professionale accogliente e sensibile..inizia 8l contatto con la mamma da giorni con la marsupioterapia facendo lunghe dormite e appisolamenti..chiudo col dire che senza questo reparto gli sforzi del ginecologo salvatore timpano erano limitati limitando tante vite umane a terminare… invece qua i bambini crescono ed hanno lunga vita percge ci sanno fare davvero non facendo mancare a loro nulla..dalle terapie alle coccole del personale infermieristico presente ai medici…mamma zoccali emanuela papa’riotto francesco ed il piccolo antonino..

  6. Valeria Spinoso permalink
    22 aprile 2016 10:10

    Io stessa sono stata paziente del Dottere Nicolò e ricordo perfettamente il meraviglioso rapporto che ha sempre avuto con i bambini. Sono molto contenta che qualcuno abbia deciso di intervistare questa brillante e straordinaria persona inoltre lo ringrazio pubblicamente per avermi ispirata, ad oggi ho 19 anni, sono iscritta al secondo anno della facoltà di Medicina e Chirurgia e intendo diventare neonatologa.

  7. Elisa permalink
    24 aprile 2016 10:10

    Dopo aver letto questa intervista, colgo l’occasione per ringraziare il Dott. Nicolò. Mia figlia, nata prematura, rimase nel reparto di neonatologia per tre lunghi mesi. Il Dott. Nicolò e tutta l’Equipe medica hanno sempre dimostrato, oltre che grande professionalità anche una grande umanità e tanto affetto, sia ai piccoli sia alle famiglie. Il Dott. Conosceva tutti i genitori dei piccoli neonati, ci osservava con discrezione e riusciva a leggere nei nostri volti le nostre angosce e le nostre paure. Ricordo come fosse oggi la sua tristezza, quando per più di mezz’ora, rimase riverso sulla culla di un bambino che purtroppo non ce l’aveva fatta. Lì ho capito più che mai che grande uomo fosse. Quel rammarico, per non essere riuscito a salvare quella piccola e indifesa creatura lo distruggeva. Oggi, leggendo l’intervista, ho rivissuto per un attimo quei momenti difficili e rammento bene che, quando la salutai, ringraziandola di tutto lei, Dottore, mi rispose con queste semplici ma significative parole: – Signora, deve ringraziare prima Dio e poi noi! – Oggi mia figlia ha 14 anni e non smetto mai di ringraziare Dio, perché è accanto a me ogni giorno, ma un grazie di cuore, caro Dottore Nicolò lo merita anche lei.

  8. rocco permalink
    24 aprile 2016 10:10

    Il prof.nicolo’,assieme al suo predecessore prof.serrao sono dei grandi,voglio esprimere un grazie ,io sono ormai trentenne,ma nel 1985 sono stato nel reparto neonatologia appena nato,mi hanno guarito.Dando la vita.

  9. Concetta Pandolfino permalink
    22 aprile 2017 10:10

    conosciuto 33 anni fa per un breve periodo…un Medico…un Uomo!!!

  10. Ilario permalink
    22 aprile 2017 10:10

    Un grande medico, una persona meravigliosa, e mi permetto di dirlo un caro amico.
    Purtroppo il Cielo non è prodigo di professionisti ed Uomini come il dott. Nino Nicolò

  11. Giada Valensise permalink
    24 aprile 2017 10:10

    Un grande Uomo, e un esempio di Professionalità e Umiltà.
    È stato un padre, amorevole e attento alle problematiche e alle necessità di tutti i bambini che hanno avuto la fortuna e l’onore di essere stati seguiti da lui, al Reparto di Neonatologia degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.
    Ricordo ancora, le parole incoraggianti e di affetto sincero per noi mamme, in quei momenti di sconforto e dolore.
    Grazie di cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: