Skip to content

I semafori al porto specchio di una Reggio abbandonata

14 novembre 2012

di David Crucitti – Sono trascorsi più di due mesi, ed ancora i semafori che da pentimele o dall’autostrada immettono in città, non sono stati incredibilmente ripristinati. Il punto in questione è un incrocio di assoluta delicatezza, perché quei semafori gestiscono il traffico, appunto, sia da chi entra in città dall’autostrada, che da chi, dalla zona nord di Reggio, deve arrivare al centro. Il rischio è altissimo, il problema era già stato sollevato da Roberto Leo, consigliere di centro-destra dell’ex giunta comunale, ma nulla è cambiato, i semafori in questione continuano la loro inutile attività lampeggiando un fastidioso ed assolutamente pericoloso giallo intermittente. Un incidente è già avvenuto, un grosso tir ha investito una piccola utilitaria, tanto spavento e qualche danno, la cosa si è risolta ma poteva veramente finire molto peggio. Risulta davvero difficile comprendere come chi di competenza non dia il benché minimo segnale di apertura, una nota positiva, un qualcosa che possa far capire che non è tutto inutile, che alla fine qualcuno le legge le segnalazioni. Nulla, il silenzio più totale. Il problema sollevato non è la buca, o una fognatura aperta per strada, qui si parla della vita delle persone. La speranza e che si possano ripristinare immediatamente i semafori al porto, perché non avvenga che qualcuno perdi la vita o si possa fare molto male.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: